martedì 3 gennaio 2012

Progressi per il primo paziente con gambe trapiantate al mondo.


Reagisce bene il ventenne spagnolo operato a luglio dal Dott. Pedro Cavadas-Rodriguez, celebre chirurgo che opera nella ricostruzione microchirurgica dal 1994, dell'Hospital La Fe di Valencia. Dopo un tragico incidente stradale, infatti, al ragazzo erano stati amputati entrambi gli arti inferiori: unica alternativa alla sedia a rotelle, appunto, il trapianto. Stiamo parlando del primo della storia: Cavadas, in Africa detto "Dr. Miracolo" grazie anche alla sua Fondazione dedicata alle persone vittime di ferite da arma da fuoco e da machete, è stato il primo chirurgo a cimentarsi in un'operazione di questa portata. L'operazione è durata quattordici ore ed è stata condotta da un team di cinquanta medici. Prima le ossa, poi i tendini, le arterie e infine i nervi: pezzo dopo pezzo, elemento dopo elemento, due gambe nuove sono state attaccate al corpo del giovane. Cavadas di recente ha dichiarato che il decorso post-operatorio sta procedendo molto bene, ma anche che saranno necessari diversi mesi prima che il giovane possa riprendere a camminare senza sostegni.

Nessun commento:

Posta un commento