venerdì 21 ottobre 2011

In farmacia per prenotare la visita specialistica.

Da questo mese ci si potrà recare presso la propria farmacia di fiducia per prenotare prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale, pagare la relativa spesa e ritirarne il referto.


Il 16 Ottobre, infatti, è entrato in vigore il decreto del ministero della Salute dell’8 luglio 2011 (pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 1 ottobre 2011, n.229). Il nuovo provvedimento, previsto dall’articolo 1, comma 2, lettera f), del D.Lgs. n. 153/2009, individua i nuovi servizi erogati dalle farmacie nell’ambito del Servizio sanitario nazionale e disciplina e rende omogenee le modalità di organizzazione del servizio CUP, volte a garantire al cittadino una più vasta possibilità di scelta e una riduzione dei tempi di attesa notoriamente molto lunghi.


In base al disposto della legge, il farmacista, attraverso un’apposita postazione fornita dall’Azienda sanitaria, provvederà a prenotare l’assistito che si presenterà con l’apposita prescrizione medica, offrendo  il primo posto libero nell’ambito territoriale di riferimento e, qualora l’assistito ne faccia richiesta, le ulteriori disponibilità. La farmacia dovrà essere dotata di postazioni adeguate per permettere un servizio di prenotazione efficiente.


E’ da evidenziare che sono escluse le prestazioni prescritte su ricettario non del servizio sanitario nazionale, gli esami di laboratorio ad accesso diretto, le urgenze di primo e secondo livello e le prestazioni per cui sia chiaramente indicata, sull’applicazione collegata al sistema CUP, una diversa modalità di prenotazione.

Nessun commento:

Posta un commento